Autorizzazione Ministeriale Installatore di 2° Grado 

DECRETO MINISTERIALE 23 MAGGIO 1992, N. 314 “DISCIPLINA RELATIVA AL 

RILASCIO ALLE IMPRESE DELLE AUTORIZZAZIONI PER L'INSTALLAZIONE, IL 

COLLAUDO, L'ALLACCIAMENTO E LA MANUTENZIONE DELLE 

APPARECCHIATURE TERMINALI.” 


ALLEGATO 13

Art. 1.  - 1. Le autorizzazioni  rilasciate alle imprese hanno validità di tre anni su tutto il 

territorio nazionale a decorrere dalla data indicata nel relativo atto.

2. L'autorizzazione non è cedibile a terzi senza l'assenso dell'organo che ha rilasciato 

l'atto. Ciò vale anche in caso di subentro nella titolarità dell'impresa.

Art. 2. - 1. Le autorizzazioni sono distinte in due classi:

a) installatori e/o manutentori;

b) costruttori.

2. L'autorizzazione per la classe installatori e/o manutentori è suddivisa in tre gradi:

a) primo grado: consente l'installazione, l'ampliamento e l'allacciamento nonché la

manutenzione di impianti interni di qualsiasi tipo e potenzialità;

b) secondo grado: consente le stesse operazioni del i grado relativamente ad

impianti interni con capacita, fino a 400 terminazioni interne per voce e dati con

esclusione di quelli realizzati con sistemi radio e/o fibra ottica;

c) terzo grado: consente le operazioni del 2 grado

relativamente ad impianti interni per sola fonì a di capacità fino a 120 derivati.

3. L'autorizzazione per la classe costruttori consente alle imprese costruttrici di

apparecchiature terminali l'installazione, l'allacciamento e/o la manutenzione di

impianti interni costituiti dalle proprie apparecchiatura.

Art.  3.  - 1. Per ottenere l'autorizzazione, l'impresa interessata deve dimostrare di

possedere, all'atto della presentazione della domanda di cui all'art. 4, i seguenti

requisiti di idoneità:

a) classe installatori e/o manutentori:

1) primo grado:

1.1) personale tecnico dipendente:

una unita' addetta alla progettazione degli impianti;